About

Francesca Romio è un’artista multi disciplinare italiana (Interior Designer, Belle Arti ,Tecnico del Restauro di Beni Culturali Immobili e Orafa)

Nasce a Vicenza, Italia, nel 1979. Si dedica precocemente alla scultura e alla pittura e i giocattoli che accompagnano la sua infanzia sono righello, squadretta e matita. Dopo gli studi all’Istituto d’Arte Sperimentale “B.Boscardin” di Vicenza avviene un fatto determinante nella sua vita che la porta a seguire un percorso spirituale ed evolutivo intenso: a 19 anni, causa Alopecia Universale, perde la  sua chioma fluente. Per veicolare le sue emozioni  emerge così  la necessità di rivolgersi intensamente alla pittura, fatta inizialmente di un linguaggio semplice ed infantile. In questi anni la voglia di esplorare nuovi mondi la spinge a viaggiare e a trattenersi all’estero. Prima in Australia, poi Spagna, Inghilterra, Portogallo, Canarie, Egitto, Turchia. A questa fase si accompagnano gli anni di studio alla scuola di Restauro di Beni Architettonici a Vicenza (2003), dove impara  l’Arte delle Tecniche Antiche e Contemporanee.

Tra il 2005 e 2006 si trasferisce a Barcellona , Spagna, per collaborare con il Taller Chroma, laboratorio di restauro tra i più importanti della città. Ha fatto parte della squadra di lavoro per il restauro di “Villa Helius” corrente modernista catalana sita in Barcellona. Qui anche comincia a frequentare gli artisti che gravitano attorno al CCCB-Centre de Cultura Contemporania de Barcelona e l’Accademia di Belle Arti. Nel 2006 rientra in Italia , continua la professione di restauratrice lavorando per importanti cantieri di restauro come “Porta Vescovo” a Verona e “Villa Draghi” a Montegrotto Terme. Nello stesso tempo prosegue la ricerca figurativa e la costruzione di un tracciato artistico caratterizzato da intensa vitalità, fatta di toni intensi e luminosi.

Altra tappa determinante del suo percorso avviene nel 2008: dopo un viaggio in Senegal subisce un forte cambiamento interiore in cui va a lavorare su se stessa esprimendosi nell’ Arte Concettuale usando varie metodologie e tenendo sempre una tecnica pittorica elementare. Questi mezzi le permettono di far esplodere tutte le sue emozioni fino ad arrivare alla grande trasformazione ritornando alle origini con il riutilizzo del colore ad olio. Francesca comincia così un nuovo percorso, frutto di un decennio di varie esperienze, avvicinandosi allo studio dell’anima delle persone attraverso i ritratti.

Nel 2012 lavora a stretto contatto con il Maestro d’Arte Valerio Semensin presso “Villa Lippomano” (Arch.Longhena) sita a San Vendemiano, dove impara l’arte dello Stucco veneziano. Incontro determinante che caratterizzerà la tridimensionalità dei suoi futuri dipinti. Tra il 2012 ed il 2013 fa parte del gruppo di lavoro per il restauro conservativo della “Barchessa di Villa Trissino” (Arch. A.Palladio) sita a Meledo di Sarego.

Negli ultimi anni si è trasferita a Londra  dove ha studiato con gli Artisti, Bettina Reiber e Roger Gill, presso il Central Saint Martin (UAL) , lavorando come cameriera per capire e sviluppare  il customer service.

Negli ultimi due anni ha viaggiato per gli Stati uniti visitando città come NYC, Washingthon DC, Miami, Ga State e NC State prendendo ispirazione per i suoi lavori artistici e ha avuto l’opportunità di conoscere meglio la cultura americana.

Vive a Vicenza e lavora tra la sua città e Venezia come Artista, Tecnico del Restauro di Beni Architettonici ed Interior Designer.

E’ inoltre Artist creative partner come libero professionista per il brand LAtteArtBar di Londra, UK.